I Gruppi aderenti ad Agorà Network sono tutti family business. Commercianti di lunga tradizione che hanno sviluppato le proprie reti di vendita su base regionale, dove la sede storica dell’azienda ne rappresenta il baricentro.
I tre fratelli GATTIGLIA ha sviluppato il proprio business partendo da Genova, con l’apertura di Cash&Carry ad insegna Sogegross. E’ poi entrata nel canale corto con una propria catena di supermercati ad insegna BasKo e, conseguentemente ai primi successi in Italia dei discount, ha messo a punto un proprio formato ad insegna Ekom. Ha mantenuto la tradizione di grossista organizzando la somministrazione in favore di superette ad insegna Doro Centry, oltre che di discount, anch’essi ad insegna Ekom. L’espansione territoriale ha interessato dapprima le provincie della Liguria, poi le regioni limitrofe: basso Piemonte, Oltrepo Pavese, Emilia, Toscana. Da tempo la seconda generazione di famiglia è concretamente investita della gestione aziendale ed ha rafforzato l’azienda sviluppando in modo siginificativo tutti i cananli di vendita.
Bruno TIRELLI si trasferì in Valtellina per iniziare l’attività in proprio di grossista di prodotti alimentari. E’ con l’ingresso in azienda del figlio Antonio che cambia il profilo dell’azienda, che punta dritta sul cliente finale , trasformando il proprio Cash&Carry in grande struttura al dettaglio. Puntando sul formato degli ipermercati, spesso affiancati da gallerie commerciali, assume una chiara leadership dapprima nel mercato della Valtellina, poi sfrutta il know-how d’eccellenza acquisito per ampliare il business dapprima nella fascia montana lombarda, con l’acquisizione della camuna Sermark, poi estendendo la propria rete alle provincie di Lecco, Como, Bergamo, Monza Brianza e Varese. L’insegna che campeggia su tutti i punti vendita dell’azienda è Iperal.
I due fratelli trentini POLI da contadini già nel 1938 si improvvisarono commercianti di prodotti ortofrutticoli. Curiosi ed innovativi, furono fra i primi in Italia, nel 1957, ad aprire negozi di prodotti alimentari con la formula del self-service, evoluti successivamente in supermercati. La collaborazione dei numerosi figli entrati in azienda ha favorito lo sviluppo delle attività, esclusivamente nel canale corto. Seguendo una strategia rigorosamente territoriale, dall’inizio degli anni ’90 un’efficace politica di acquisizioni ha portato Poli a subentrare a gran parte degli operatori trentini e sudtirolesi che intendevano, per motivi diversi, uscire dal mercato. Sviluppati diversi formati distributivi, nella finalità di intercettare i target più ampi di clientela, nel settore food, così come nel non food, opera oggi oltre che con l’insegna di famiglia, Supermercati Poli, con quelle acquisite Amort ed Orvea, Italmarket nel Cash&Carry e Regina nei grandi magazzini.
Il poliedrico imprenditore Luigi ORRIGONI era impegnato nell’industria elettronica e meccanica, ma la sua vera passione era rimasta il commercio. Aveva quindi deciso di evolvere la storica attività di grossista di vini in una rete di vendita al dettaglio, radicata soprattutto nella provincia di Varese. Nei primi anni del nuovo millennio la focalizzazione esclusiva sull’azienda commerciale, con la cessione delle proprietà industriali e l’ingresso dei figli in quella Tigros che stava strutturandosi e iniziando la fase di crescita. La sua prematura scomparsa non gli ha consentito la soddisfazione di vedere i migliori frutti di questo gran lavoro, la riqualificazione e l’ampliamento della rete di vendita su formati più grandi ed efficienti, l’eccellenza qualitativa della proposta. Oltre alla storica presenza su Varese, la rete si sviluppa nelle provincie di Novara, Verbano Cusio Ossola, Como e Milano.